Gianni Regalzi


ogni scrittore può aprire un topic con il proprio nome o pseudo, all'interno del quale pubblicare le proprie poesie per tornare ad aggiornarlo in seguito con nuovi scritti..

Moderatori: Luca Necciai, ito nami

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 14/01/2018, 0:26

Re: Gianni Regalzi

Spegnete quelle luci
voglio veder le stelle.

Alessandria, 16 Tevet 5778 (14/172018)
Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 17/01/2018, 18:39

Re: Gianni Regalzi

TANKA

Eco lontana
celata dal sipario
tinto di male.

Ma tornerà l'Aurora
col roseo suo sorriso.

Alessandria, 19 Tevet 5778 (17/1/2018)
Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 21/01/2018, 0:29

Re: Gianni Regalzi

Poesie di Gianni Regalzi,
realizzazione video AMBRA MARINA (Miriam)

https://youtu.be/O_-IlH0i0-4

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 27/01/2018, 13:32

Re: Gianni Regalzi

27 Gennaio 1945, Giorno della memoria, per non dimenticare MAI!!!!

https://www.youtube.com/watch?v=F4P6KNZSUeo
(Testo di Gianni Regalzi, voce e regia di Gianni Moi)

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 28/01/2018, 23:43

Re: Gianni Regalzi

AU CIAR DI LIZARÓ

Chi ch’l’era cul fanciòt ch’u scuratlava
da la maten-na a sira ‘n piasa d’Armi
con i pé scuss e in aquilone russ?

Chi ch’l’era cul fanciòt che con la flece
l’andava a cacia ad rat co’l biji ‘d veder
an cula vègia curt co’l piónti el fiù?

Chi ch’l’era cul fanciòt che a riva Tani
l’andava a peschè ‘l ron-ni con la cana
e con j’arbüst al fava la gabana?

Chi ch’l’era cul fanciòt che a la nóc fónda
an cul siri d’istà sensa la leun-na
us ancantava au ciar di lisaró?

Am na viz propi pü, chi ch’l’è ch’a l’era,
però, scavónda ben ant la memoria
um smea ad vighmi me; mila ani fa.

Lisòndria, (Alessandria) 20 genaj 2013
Gianni Regalzi
(El fió del Bosch e l’anvud du Smói)
(Da "Silenzi e Pensieri" dir.ris.)


Traduzione
(La traduzione in lingua non rispetta nessuna metrica
mentre la versione in dialetto è interamente
composta da endesasillabi piani e tronchi)

AL LUME DELL LUCCIOLE

Chi era quel bambino che correva/ dal mattino alla sera in piazza d’Armi/a piedi scalzi con un aquilone rosso?
Chi era quel bambino che con la fionda/andava a caccia dei topi con le biglie di vetro/in quel vecchio cortile con gli alberi e i fiori?
Chi era quel bambino che sulle rive del fiume Tanaro/andava a pescare le rane con la canna/e con le frasche si costruiva la capanna?
Chi era quel bambino cha a notte fonda/in quelle sere d’estate senza luna/si stupiva alla luce delle lucciole?
Non mi ricordo proprio più chi era/ma scavando bene nella memoria/mi sembra di riveder me stesso mille anni fa.

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 01/02/2018, 23:24

Re: Gianni Regalzi

EL BURSòN RUS

J’ò nent ancur capì sec l’è cu j’era
an cula valiz rusa acsì pesònta
che t’a m’hai facc tirè ‘n s’la caretera
e c’l’à peizava chilu quasi utònta.

Midòndi, fasulёt, scarpi e bagaj,
in butiglion ‘d barbera, dòi salam,
in rotul ‘d carta igienica; us sà mai,
cuccoza da mangiè; u t’amnijsa fam.

Ma fònda anche ‘l chёnt ‘d roba acsì tònta,
us riva nent a chilu quasi utònta
e a j’ò pensà che ‘ndrenta as bursòn rus,
a t’abi nascundì u tò muruz.

Lisòndria, 12 Agust 2006
Gianni Regalzi

Traduzione dell'Autore
La versione originale è in rime e composta da endecasillabi piani e tronchi
la traduzione invece non rispetta alcuna regola metrica
privando quindi il componimento di ogni armonia.

Non ho ancora capito cosa c'era/in quella valigia rossa così pesante/che mi hai fatto spingere sulla strada/e che pesava circa 80 Kg./Mutande fazzoletti armi e bagagli/un bottiglione di BARBERA, due salami/un rotolo di carta igienica, non si sa mai/ qualcosa da mangiare ti venisse fame/Ma anche facendo il conto di così tanta roba/non si raggiungono gli 80 KG./ho quindi dedotto che in in quel borsone rosso/ci fosse nascosto il tuo moroso.

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 02/02/2018, 23:48

Re: Gianni Regalzi

L'ombra mi assale
l'aurora è ancor lontana
si è persa l'eco

Alessandria, 6 Shevat 5778 (2/2/2018)
Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 04/02/2018, 19:01

Re: Gianni Regalzi

DIALOGO

PADRE

Aspetta, non andare
il mondo è troppo grande,
non è ancor giunto il tempo,
ti devo ancora dire molte cose.

FIGLIO

Non sono più bambino
ormai mi sento pronto
a fare la mia strada
il tempo delle mele è ormai finito.

PADRE

Mi fai tornare in mente
le stesse mie parole
quando col sole in fronte
sfidai le mie paure e mi imbarcai.

In terre sconosciute
leggero mossi il passo
e dopo mille affanni
percorsi la mia strada a fato alterno.

FIGLIO

Papà, la Tua esperienza
farà per me da stella,
ma è giunto il mio momento
devo sfidar le insidie per l'alloro.

PADRE

Sappi soltanto che
il mondo è molto strano,
un giorno era miseria,
ma c'era tanta solidarietà.
Oggi il danaro è un mito
il tempo mai non basta
e se qualcuno piange
invano sparge al vento i suoi sospiri.

FIGLIO

Lo so papà, però io devo andare.

PADRE

Accetta questa mia benedizione,
e non dimenticarti
che anche quando tornerò alla terra,
sarò sempre con Te.

Ora puoi andare incontro alla Tua Aurora.
Ti voglio Tanto bene figlio mio,
non lo dimenticare.

FIGLIO

Grazie Papà sarai il mio timone,
Ti voglio tanto bene.

Alessandria, 25 Tevet 5778 (23/1/2018)
Gianni Regalzi
(da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 09/02/2018, 16:03

Re: Gianni Regalzi

A volte basta un semplice sorriso,
a volte il muro invece è invalicabile
e il tempo è troppo breve.

Alessandria, 13 Shevat 5778 (9/2/2018)
Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 11/02/2018, 23:51

Re: Gianni Regalzi

rema più forte
la riva è ancor lontana
la luna muore

Alessandria, 15 Shevat 5778 (11/2/2018)
Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 23/02/2018, 20:25

Re: Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 25/02/2018, 17:00

Re: Gianni Regalzi

Testo di Gianni Regalzi,
Voce e Video di Alfonso Basso.

https://www.youtube.com/watch?v=3RNZD07LZ2s

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 01/03/2018, 23:33

Re: Gianni Regalzi

Fior di ciliegio
la neve lo avvelena
un mesto pianto

Alessandria, 14 Adar 5778 (1/3/2018)
Gianni Regalzi

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 03/03/2018, 17:32

Re: Gianni Regalzi

TANKA

Fiori di pesco
come ali di farfalle
specchiano il sole.

Dal vecchio e spento pozzo
si sente un lento pianto.

Alessandria, 16 Adar 5778 (2/3/2018)
Gianni Regalzi
Ultima modifica di Gianni Regalzi il 04/03/2018, 16:56, modificato 1 volta in totale.

Sommo poeta

Messaggi: 1371

Iscritto il: 05/09/2008, 10:15

Località: Alessandria

Messaggio 04/03/2018, 11:58

Re: Gianni Regalzi

TANKA

Un'ombra accanto
attorno tutto tace.
Fiore appassito.

In lontananza un'eco
m'illumina il cammino.

Alessandria, 17 Adar 5778 (4/3/2018)
Gianni Regalzi
PrecedenteProssimo

Torna a VersiSparsi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Gruppo Amici della Poesia www.amicipoesia.altervista.org (cercaci anche su Facebook, Twitter, Google+, Youtube) Verità e Nonviolenza sono Antiche come le Montagne
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software. Hosted by MondoWeb