Alfonso Gatto


Sentimenti d'autore.
Qui puoi postare gli scritti famosi che più ti hanno emozionato... L'ultimo TEMA PROPOSTO è "ACQUA"

Moderatori: Luca Necciai, ito nami

Avatar utente

Forum Admin

Messaggi: 108

Iscritto il: 12/06/2004, 18:43

Località: Torino

Messaggio 21/03/2010, 19:17

Alfonso Gatto

All'alba

Come la donna affonda e dice vieni
dentro più dentro dov'è largo il mare

Come la donna è calda e dice vieni
dentro più dentro dov'è caldo il pane

E dirla noi vorremo mare pane
la donna sfatta che ci prese all'alba
dentro il suo petto e ci nutrì di sonno.

Alfonso Gatto
Immagine
Luca Necciai
Avatar utente

Moderatore

Messaggi: 98

Iscritto il: 05/02/2008, 14:41

Messaggio 12/04/2013, 14:18

Re: Alfonso Gatto

Il bambino di gomma

Melampo era un bambino
di gomma e cancellava
i passi che segnava
mettendosi in cammino.

Era di gomma rossa,
tondo come una palla,
e stava sempre a galla
nel bagno, e senza ossa

dolce, tenero, buono,
scendeva dalle scale
senza mai farsi male
saltando dal balcone.

A scuola era bocciato,
sempre il quaderno bianco!
Eppure era il più franco
a scrivere il dettato.

Scriveva e poi cassava
con la mano di gomma,
i numeri, la somma,
le lettere, e tornava

a scrivere, a cassare.
E sempre zitto rosso
con tutti gli occhi addosso
senza poter parlare.

O povero Melampo!
Un giorno, detto fatto,
saltò su di scatto
e si bucò la pancia.

Fischiò come un pallone
sgonfiato d'ogni affanno
e visse senza danno
tappando col bottone

il buco della pancia.

Visse nel tempo antico
Melampo - ve l'ho detto? -
Fischiò col suo fischietto
premendosi a soffietto
il disco all'ombelico.
Avatar utente

Moderatore

Messaggi: 98

Iscritto il: 05/02/2008, 14:41

Messaggio 12/04/2013, 14:20

Re: Alfonso Gatto

Osteria flegrea

Come assidua di nulla al nulla assorta
la luce della polvere! La porta
al verde oscilla, l'improvvisa vampa
del soffio è breve.

Fissa il gufo
l'invidia della vita,
l'immemore che beve
nella pergola azzurra del suo tufo
ed al sereno della morte invita.
Avatar utente

Messaggi: 10

Iscritto il: 21/03/2013, 13:41

Messaggio 28/06/2013, 18:17

Re: Alfonso Gatto

Torneranno le sere

Torneranno le sere a intepidire
nell’azzurro le piazze, ai bianchi muri
la luna in alto s’alzerà dal mare
e nella piena dei giardini il vento
fitto di case, d’alberi, di stelle
passerà per la grande aria serena.
Torneranno nel sogno anche le voci
delle famiglie illuminate a cena,
la rapida ebrietà del loro riso.
O finestrelle, pozzi, logge, vetri
affacciati alla vita, allo spiraglio
delle fresche delizie e dei rimpianti,
o luna nuova sulla mia memoria,
tornate ad albeggiare con quel canto
di parole perdute, con quei suoni
struggenti, con quei baci morsi al buio.
Siate la polpa rossa dell’anguria
spaccata in mezzo alla tovaglia bianca.
Avatar utente

Forum Admin

Messaggi: 181

Iscritto il: 15/07/2004, 12:32

Messaggio 11/10/2013, 18:02

Re: Alfonso Gatto

UN’ALBA

Com'è spoglia la luna, è quasi l'alba.
Si staccano i convogli, nella piazza
bruna di terra il verde dei giardini
trema d'autunno nei cancelli.
È l'ora fioca in cui s'incide al freddo
la tua città deserta, appena un trotto
remoto di cavallo, l'attacchino
sposta dolce la scala lungo i muri
in un fruscìo di carta. La tua stanza
leggera come il sonno sarà nuova
e in un parato da campagna al sole
roseo d'autunno s'aprirà. La fredda
banchina dei mercati odora d'erba.
La porta verde della chiesa è il mare.
(
\\
)))
##--------> MILA
)))
//
(

Torna a Hall of Fame



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Gruppo Amici della Poesia www.amicipoesia.altervista.org (cercaci anche su Facebook, Twitter, Google+, Youtube) Verità e Nonviolenza sono Antiche come le Montagne
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software. Hosted by MondoWeb. Viaggi