Enteronato


ogni scrittore può aprire un topic con il proprio nome o pseudo, all'interno del quale pubblicare le proprie poesie per tornare ad aggiornarlo in seguito con nuovi scritti..

Moderatori: Luca Necciai, ito nami

Messaggi: 19

Iscritto il: 13/02/2014, 12:48

Messaggio 17/04/2014, 13:18

Lo stuzzicadenti

Il tuo albero ti ricorda impassibile: eri già monello.
Non eri nella pelle, la linfa che te ne proveniva non ti bastava.
T’ingombravano nodi e midolli.
Un solo pensiero per la libertà.
Avevi anche voglie salivari, agognavi senza ritegno al bacio.
Il tuo sistema riproduttivo si scuoteva
ansimava
per nulla trovava conforto.
Oltre il bacio.
Ora malcapitato igienista
ora piviere faraonico,
semmai ti affanni a rendere sollievo all’ospite.
Disdegni la mollezza dei pasti
sei vigile e attento alle fibre vegetali
un po’ risentito per i filamenti carnosi.
Vorresti essere ciò che non sei
ti perdono per questo umile servitore.

Messaggi: 19

Iscritto il: 13/02/2014, 12:48

Messaggio 17/04/2014, 13:20

Altro Evo

Ero certamente lì.
L’odore acre del nocciolo mi è famigliare.
Ne sono essenza e ne confondo anelli e ramificazioni.
Ho memoria della rutilante corsa
del solco inciso
ogni perdurante dì.
Spalancavo le braccia corte e fini
per accogliervi il Padre.
Mai conosciuto eppur vivente.
Altro Padre?
Lo sguardo di chi sa di non esserlo
né di poterlo essere.
In quelle pur necessarie sembianze
disperdevo sogni e sorrisi
mi inerpicavo sulle sue gambe
sul ventre
avvolgendolo in una stretta filiale.
Appagavo il desiderio dell’esistenza.

Messaggi: 19

Iscritto il: 13/02/2014, 12:48

Messaggio 17/04/2014, 19:16

Preambolo n. 1+1………...

Ricarica Vodafone. Conquista del centesimo minuto.
L’angolo del palazzo di fronte è strettamente necessario,
potrebbe
nel caso non ci fosse, ricaderti addosso.
Il cane sfugge o fa finta
Il suo bisogno è tanto utilitaristico
Quanto il tuo.
Allora cerchi
La mente non sconfina
Non concepisce che cerchi.
Intanto, per l’occorrenza, fornisciti di
Superbi
Odiosi
Tetragoni.
L’altro mondo insorge, l’aspirante australiana
T r a s p o r t a
Il canarino nella già
Determinata gabbietta. Ma non altro?

Aspettavo una lettera, forse un cocomero, forse un sorriso + 1.

Messaggi: 19

Iscritto il: 13/02/2014, 12:48

Messaggio 19/04/2014, 0:43

scomparsa

Che intenzione il guanciale rosso discosto lateralmente per un ultimo tuffo
nella penombra del tuo giaciglio immerso nelle fosche previsioni di una
ulteriore giornata fatta di increspature e pensieri malfermi con l’occhio
che ritorna sulla superficie delle coltri così livide da spaventare e così
terribilmente sanitarie e senza odori così incresciosamente inesistenti
per una vita sempre più perplessa sempre più lontana dalla vita.

Messaggi: 19

Iscritto il: 13/02/2014, 12:48

Messaggio 01/03/2015, 6:01

Enteronato

Un dente penzolante

Aggrappato e struggente, appeso e scodinzolante
quasi ruzzolante inconsueto modo di esistere avvampato
alle carni e con tanto spudorato disgusto
compiacente da far pensare agli illuminati pensatori
da complicare i modi agli austeri benpensanti
di ignorare le leggi della gravità e tortuosamente rifilar
indegne stoccate a chi dappresso ha arie di sfida.
Il lutto non contempla e non risponde alle chiamate
non combina granché perché ha un’aria già dimessa
non collabora e non ghermisce di tutto s’infischia e
ignora perfino le arcate cavalline.

------------------------------------------------------

Supporto a un precario stato di incoscienza

Una cessione di stupefacenti
per una ricerca di diavoli incantati
per una notte di particelle sospese
in un boato di immagini e di partiture musicali
con soffi intermittenti e parole dal canto infinito
ora per innalzare un inconscio che moltiplichi sensazioni
che sconfini nei limiti di un orizzonte
impercettibilmente sentito.


------------------------------------------------------


Appena appena

Messa in scena.
Parodia di un effimero di nome concitato,
illuminato da frammenti di candelabro già consunto
esterrefatto consigliere e oratore d’altri tempi
divinatore di lunatici affaristi e di tromboni ottavini
insensato oracolo di perduti orizzonti e di lottatori incauti
trastullatore di parole e di frasi estorte alla geniale scrittura
parlatore immenso, sciupatore attento, scalatore d’incanti.


-------------------------------------------------------------


Bugigattolo tremante

Gli avresti appena sussurrato sussiegoso: che poverino!
Preso amorevolmente a tracolla e penzolante per davvero,
troppi ritornelli e innumerevoli stramazzi, contanti a fior di pelle
in fila indiana ordinariamente con cinque caselle d’avventura bell’è pronte
ad espugnar cervelli e poi filar dritto e giù e giù per il pendio.
Oh perbacco, e dov’è il vero pendio?


-------------------------------------------------------------
Ultima modifica di amicipoesia il 06/03/2015, 12:48, modificato 4 volte in totale.
Motivazione: apertura cartella autore
Precedente

Torna a VersiSparsi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

cron

Gruppo Amici della Poesia www.amicipoesia.altervista.org (cercaci anche su Facebook, Twitter, Google+, Youtube) Verità e Nonviolenza sono Antiche come le Montagne
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software. Hosted by MondoWeb. Viaggi