Giulia Gabbia


ogni scrittore può aprire un topic con il proprio nome o pseudo, all'interno del quale pubblicare le proprie poesie per tornare ad aggiornarlo in seguito con nuovi scritti..

Moderatori: Luca Necciai, ito nami

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 02/12/2013, 15:54

Perdersi

Chissà a cosa pensi
Sospeso lontano dal mondo
Mentre guardi le nuvole
… che cosa attraversa la mente
Quando ti perdi nel cielo immenso..
Quello che so è che pensi

Giulia Gabbia

Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 02/12/2013, 15:58

Lacrime di madre al proprio figlio

Figlio mio
Tutto è scritto nelle pagine della vita .
Il diventar adulto e avere le responsabilità.
E tu! cerchi senza sosta il tuo domani
per crearti la tua strada e il tuo avvenire
dove l’incertezza è un punto ormai fisso.
Deluso e amareggiato
delle vita che si pone davanti ai tuoi occhi
ti chiudi isolandoti dal mondo che ti circonda
portandoti dentro anche il dolore del cuore.
Sarebbe molto più facile per me morire
che vederti soffrire nel dolore più sordo
mentre profonde rughe solcano la mia fronte.
Fino a ieri ero il punto di riferimento, nella tua vita,
cercando tra le mie braccia protezione ed amore
quando ti sentivi solo ed avevi paura
oggi son gettata via come uno straccio vecchio
senza nemmeno darmi un spiegazione.
Non potrò mai colmare
quello che ormai resta della tua assenza
e né potrò vivere senza un tuo sorriso .
Resterò sempre ferma e fiera di quel frutto nato dal ventre ..
ove ogni abbraccio , ogni bacio,ogni piccolo gesto , erano doni meravigliosi
Quest’amore che ci ha unito per un intera vita ,
non si può dissolvere nell’assoluto silenzio
come un gabbiano che dispiega le sue ali al vento.
Porta pazienza figlio mio,
credo che sia tutto errato il non tener conto alle mie parole
ormai divenute ai tuoi occhi inutili .
Comprenderemo se vuoi
con coraggio questo tempo difficile
e tutti i suoi errori
che allontana ogni tua speranza.
Lottando a unisono, fianco a fianco,mano nella mano..
Un giorno non molto lontano
toccherà a te
portare il fardello degli anni
e non sai quanto saranno pesanti
e con tutte le vessazioni dover dire queste stesse parole
che io ho detto a te .
Ti amo figlio mio sei sempre con me nel mio cuore


Giulia Gabbia

Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 04/12/2013, 16:19

..ti sarò vicino

Nel tuo silenzio
manca qualcosa.
Lo so che nella vita
non tutto si può,
Sei solo! E sei triste
Prendi ! ti porgo questo
palloncino impara a volare .
..io ti sarò vicino


Giulia Gabbia
Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 04/12/2013, 16:25

Oltre l’anima

Ho rubato
lacrime alle stelle del cielo
e alle onde del mare
per porre le speranze..
aspettando le ombre
del crepuscolo
entrarmi nelle vene..

Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 21/01/2014, 12:44

Percepirmi in aliti di vita

Sono viva,
ovunque ..
Nell’aria che respiri ,
nei tramonti bruciati,
negli spazi infiniti ,
nei sogni proibiti,
nella consapevolezza di un gesto ,
nel vuoto del silenzio ,
nella pace che incombe,
nell’ombra che copre,
nel fruscìo di foglie mosse dal vento,
nel passaggio di una rondine ,
nel gorgoglio dell’acqua che scorre .
.. Sono viva
Tu mi guardi e sorridi,
mentre la luna lentamente cala il suo sipario.

Giulia gabbia
Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 13/02/2014, 18:52

Parlami d'amore

Parlami d’amore

Parlami d’amore
ma fallo sotto voce
mentre le nuvole
si costruiscono in linee di pietra
l’una sull’altra
senza pensare al tempo
che inesorabilmente scorre.
Ordina i giorni che mi condurranno a te
sotto il chiaror d’una luna quasi
piena in un cielo stellato
dove i tuoi occhi narrano brillando.
Parlami
con parole troncate
da mezzi respiri
che si lasciano trasportare dal vento
come lucciole che si abbandonano
nell’incantesimo notturno
tra profumi e sensazioni
per incontrare la pelle nei suoi sapori .
Parlami ancora
come sole che scorre sulla prateria
illuminando di rosso questo amore sognato,
ambito e desiderato.
Parla piano , piano
sussurandomi con un filo di voce
tutto il tuo amore
accompagnato dal suono d’arpe
Ho vergogna di chiederti tanto
parlami finché lo vorrai.. sto ascoltando





Giulia Gabbia
Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 13/02/2014, 18:55

Riflessi incantati.

Riflessi incantati.


Indosso un abito
che non e` mio,
dipinto di stelle
dai riflessi incantati.
Intrecciando raggi
di luna argentati
su per i miei fianchi ..
La mia anima viaggia
sospesa tra la terra ed il cielo
Rallento il respiro
guardo
smarrendomi nella notte
scivolando nel suo silenzio
Non posso più volare nel mio sogno
le mie ali sono spezzate
Ma se non posso più averlo
lo scolpirò su di una pietra
baciando le sue labbra
con ogni lacrima versata.



Giulia Gabbia
Immagine
Ultima modifica di Giulia Gabbia il 13/02/2014, 19:04, modificato 1 volta in totale.

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 13/02/2014, 18:59

Nuvole

Nuvole

… E poi vado via
come una foglia sospinta dal vento
Per sentire
i sapori d’immagini roteati dalle stelle
nel continuo costruire .
Cercando di trovare
spiragli di verità
con occhi capovolti nel tempo del vespro..
All’alba
voglio risvegliarmi
senza paura
sotto gocce d’acqua di una pioggia battente .





Giulia Gabbia
Immagine
Ultima modifica di Giulia Gabbia il 13/02/2014, 19:08, modificato 2 volte in totale.

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 13/02/2014, 19:01

Ti amo

Ti amo


Ti amo
sono queste le parole
che avrei voluto sempre dirti
e se non ci sono riuscita
perché alcuni versi
li ho accantonati
nei crepuscoli dell’anima
Non è facile
incontrare i tuoi occhi
e trovare il coraggio
di fare uscire
le parole
che il cuore nasconde .
Ci sto provando
prendo
respiro
…..e sottovoce ti dico
Ti amo


Giulia Gabbia
Immagine

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 10/03/2014, 15:06

fragilità eterea

Sono cosi in questo mio tempo
simile ad una nuvola
apparentemente leggera
con tante lacrime
che si lascia orientare dal vento
senza meta.
Poi all'improvviso precipito nel vuoto
per difendermi.
Sbavando gocce di pioggia in schizzi
che zampillano all'interno
fino a formare pozzanghere,
senza alcuna possibilità
che possa tornare indietro.
Il sole s'accende e lentamente asciuga ogni goccia,
... nessuno sa quanto ero fragile..

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 10/03/2014, 15:08

Tacchi a spillo

Tacchi a spillo


Che cosa importa a qualcuno sapere chi sei,
quando uomini come bestie astute
ti lasciano sul ciglio di una strada
ancora agonizzante, senza alcuna pietà?
Ed intanto passi le lunghe notti
tra demoni sempre presenti
sotto l’effetto
di un fottuto farmaco
che t’ aiuti a dormire ...
Rimanendo sola,
nel buio
con qualche sogno perso
negli interminabili silenzi,
mentre il male
continua a salire
a violentare ripetutamente
la tua mente e la tua anima.
La tua rabbia
annodata nella gola
brucia
come lava incandescente.
E’ talmente dura, dimenticare
più ci provi è più t’uccide,
…eppure di quell’amor avevi creduto.

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 10/03/2014, 15:09

Amore Fugace

Amore fugace


M’ha turbato il senso
con il quale dicesti
“ Vorrei che tu fossi mia
per sempre ma non posso” ..
E’ una bomba nello stomaco
che disdegna il cielo
sapendo che non c’è più tempo
che si possa fermare
in una camera a ore .
Affogo le mie lacrime
in un sordo dolore
logorandomi il cuore nel petto
in silenzi senza lotta
in una condanna
che muta ed umilia,
tutto ha il suo prezzo,
… Ad ogni modo
è mattina presto, andiamo via
..fu l’ultima volta.

Livello: POETA

Messaggi: 53

Iscritto il: 08/11/2013, 11:10

Messaggio 10/03/2014, 15:09

Senza proferir parola

Senza proferir parola

Mani forti di velluto
t'han toccata, sporcata,
picchiata e violentata.
E tu, tremi davanti all’orrore
di uomo amato
che non riconosci più .
Con il rimorso d'aver ceduto
ad un sorriso, a uno sguardo, ad una carezza .
Scivolando nel disgusto
che cola dalle pareti, nel voler tuo dire
contro questa violenza,
...senza proferir parola.

Livello: POETA

Messaggi: 71

Iscritto il: 30/06/2015, 22:12

Messaggio 17/01/2017, 23:29

Re: Giulia Gabbia

A 15

Poi piano alla tomba t’accosti
A toccar l’oval che ha toccato
Ma strano, in quel volto riposti
Son segni che avevi scordato.
Precedente

Torna a VersiSparsi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron

Gruppo Amici della Poesia www.amicipoesia.altervista.org (cercaci anche su Facebook, Twitter, Google+, Youtube) Verità e Nonviolenza sono Antiche come le Montagne
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software. Hosted by MondoWeb. Viaggi