michael*santhers


ogni scrittore può aprire un topic con il proprio nome o pseudo, all'interno del quale pubblicare le proprie poesie per tornare ad aggiornarlo in seguito con nuovi scritti..

Moderatori: Luca Necciai, ito nami

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 16/05/2010, 5:34

michael*santhers

Il Vecchio Pagliaio

Arroventato dal sole
massacrato da gelidi venti
azzannato da animali affamati
resiste ancora il vecchio pagliaio,
sulla collina e ormai stanco,
monumento a fatiche
consegnate all’oblio

Ne ha ascoltati di umori
di contadini al riparo da temporali
spendevano imprechi a evitare grandine
e spesso inascoltati al cielo murato di nuvole
vedevano cancellare raccolti
e in pianti segreti per un anno in più sulla pelle
e uno in meno verso orizzonte di baratro

Tempio d’eventi mutevoli
d’inverno, gravido d’uomini barbari
violentato da occulti fucili
in premio di morte a migrazioni d’uccelli

Qualche gioia l’ha pure ospitata
quando acerbi amori,smaniosi
eludevano sguardi adulti severi
per scambiarsi nel ventre di paglia
giocosi rossi stupori sbocciati
su pallidi fremiti visi

Sta per accasciarsi per sempre al suolo
Il vecchio pagliaio,ultimo testimone
d’un tempo agreste legato all’ultima coda
di vecchi che ormai omettono racconti
tanto nessuno li crede


________________________________________

La mia terra

Tumefazioni da percosse
colline spelacchiate
archi ponte tra dirupi boschi
lacrimanti ruscelli
e paludoso adriatico
ove a riva si specchiano
tamerici sciatte

Balbuzie di venti
minacce presagi
a cimiteriali facce olivastre
in accenni a sorrisi
tra muschiate labbra
all’ombra di cupidigia

Presepi permanenti
per nascite a dileguo
paeselli di pietre
poggiate senza progetto
ma in accumulo
al senso del meglio di niente

Qualche asino
in sperduti o immaginati anfratti
musica malinconie
di ieri all’oggi scialbo
rivitalizzato da rombi
in esame a progresso
al vanto di caste ladruncole
al perpetuo spenno
di rassegnati adepti

Sempre presenti al dubbio i cani
a guardia di ciò che vale
meno d’agognato pasto


-----------------------------
Da:Destini E Presagi
http://www.santhers.com
Ultima modifica di amicipoesia il 18/05/2010, 17:41, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: apertura cartella autore

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 19/05/2010, 5:35

Re: michael*santhers

IL CASOLARE

Come a voler riprendersi mal tolto
la natura avvinghia radiche al casolare,
cadente segnale di lacrime
che aspettano di ritornare agli occhi

Liscie pietre unte da gratti animali
riflettono stesso sole oltre oceano
è lì che stanno cuori confetti lanciati
verso matrimoni ciechi
mai domi a nostalgie tarlanti

Una porta semi aperta
baciata ai piedi da foglie morte
e una finestra che saluta al vento
sono queste scene del destino
ravvivate da un passero stridulo

Sul tetto, gramigne
capelli del tempo tra tegole
ancora berretti ai pensieri
lontani
-------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
http://www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 20/05/2010, 1:53

Re: michael*santhers

CINQUE DEL MATTINO

Segnate dal pianto d'un lampione
le cinque del mattino,giorno granchio
d'un mese fuori stagione,
la notte ormai di spalle a vite finte
stanche di celare pelle concia di puttane
allo specchietto di macchine in agguato
per nascondere al portiere attore Catone
cruente battaglie finite armistizi non firmati
-Sputano per qualche vomito di troppo i barista
mentre qualcuno porta a spasso eccitato il cane
a mo d'alibi per sfuggire alla moglie grassa e sudata
con ancora qualche voglia da stendere sul sudario
-Inizia man mano il calvario dei dannati
tutta gente che al buio è riuscita a rosicchiare poca pace
e alla luce si confonde accodandosi al progresso
dritto verso il non ritorno, sotto il sole
che griglia anime al sorteggio di pentimenti
-Gocce d'oro brigante, spruzzi di sudore
al sole, grosso cane a divorare il giorno lepre in discesa
sul cuore degli sconfitti,ridotto pozzanghera
salutata dall'ultimo rigagnolo di bava
-L'asfalto corroso dall'olio dei motori
minaccia di vendere cara la pelle
ai piedi che non trovano indice del naso
nel vortice di puzze di miserie
---------------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 664

Iscritto il: 07/07/2005, 16:26

Località: bari

Messaggio 20/05/2010, 14:54

Re: michael*santhers

caro Mika-El,finalmente ci ritroviamo,io profugo di bannatura e tu coperto di fregi di campagne sociali col tuo salace ed impietoso verso nei riguardi di tutto cio' che in Italia non va,e cioè quasdi tutto.Leggero con calma l'ultima tua produzione.Per ora ti do il ben arrivato anche a nome dell'Amin Luca Necciai
ito nami

Sommo poeta

Messaggi: 664

Iscritto il: 07/07/2005, 16:26

Località: bari

Messaggio 20/05/2010, 15:07

Re: michael*santhers

Premesso che Mika-El vuole dire Chi come Dio? frase che l'Arcangelo,al tempo della rivolta di Lucifero,rivolgeva a gli angeli ribelli prima di precipitarli nell'abisso.Ebbene io espressi in questi pochi versi le caratteristiche di questo grande poeta:

Nomen
omen
carmen
certamen
amen.

I primi due versi sono di Persio che riteneva che il nome indicasse il destino.
Carmen e certame,indicano che è un poeta battagliero ,nel caso suo nel sociale.
Amen è un suo modo breve per commentare certe poesie di altri
ito nami

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 21/05/2010, 1:45

Re: michael*santhers

.gira e rigira ci si ritrova..amen a tutti...amen

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 21/05/2010, 1:46

Re: michael*santhers

DISORDINE

Sul camino
vecchi barattoli etichettati
orfani del prestabilito
ora pieni di dissensi
assensi obbligatori
ad ingannare l’anima

Fuori geometrie
sedie al tavolo
e questo alla TV
allineata al gatto
a caccia d’altrovi vivi

Ovunque disordine orientante
a psiche associativa
in ricordo al tempo utile
riempito di voci

Un bicchiere di vino
amoreggia con la sigaretta
tra gelosie del caffè
e nervi spenti

Sulla scrivania,
fogli a bianche lenzuola
di fossa comune di pensieri
e la foto di chi innescò il cuore
a retromarcia
---------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 21/05/2010, 1:48

Re: michael*santhers

TASSE 2010
A primavera si progettano vacanze
e sempre tristi opulenti gli Italici
allo specchio per sovrappeso ma
quest'anno cosa Santa una crisi economica
capita a fagiolo e governativa dieta
renderà tutti felici

Milioni d’euro risparmiati
per cure dimagranti stressanti
inoltre si debellerà il colesterolo
che azzoppa cuori ballerini agli amori

Gran sollievo per l'ente sanità
dimezzando superfui ricoveri potrà assumere
cuochi vegetariani, becchini,elettori politici
manager laureati in agraria,piloti di lettighe
e dimezzare anni d’attesa ai consulti,
certo ci saranno molte tasse
ma i vantaggi superiori ai decessi

Qualcuno dirà che i poveri sono già magri
e che arrabbiati possano osare violenza
io non credo ma irriverenti ignari d'esser
in buon viso alla sorte al massimo
con bastoni,pietre,bulloni e rudimenti incendiari
a minacciare sottocasa governanti in ferrea scorta

Facile equazione..tasse vuol dire salute
a stecchetto felicità di bellezza
-----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

:twisted:

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 22/05/2010, 1:48

Re: michael*santhers

MACCHINE

Uova pasquali lamierati
unico regalo a se stessi
cuore a sorpresa

Rotolano verso non so dove
smaniosi di partire
tristi ad arrivare
amorfi a vie di mezzo

Occhi sommelier di retorica
sorseggiano paesaggi
pasteggiano bestemmie
dipingono divenire

Giocano respiri
tra incensi gratuiti
di funzioni a scongiuri

Minigonne su cartelloni
icone di chiese sconsacrate
estorcono paragoni
a retoriche domestiche
inconfessabili

Claxon invitano
a visitare morti
a deforestare teste
a sorteggiare madri

Strada è vivere
tra due capolinea
da evitare
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 23/05/2010, 4:35

Re: michael*santhers

PANTEGANA

Non capirò mai
come molte donne
amano alla follia
travestirsi
da animali rari leggendari
effige di fierezza
velocità,potenza
arguzia,eleganza
perciò entrano
in curate pellicce
di tigre,leopardo,volpe
lupo,ermellino,giaguaro
ma poi stranamente
fuori dall’anima
di ciò che indossano,
tante finiscono
per incarnare a vita
una specie estranea
detestata
con ribrezzo,
totalmente distante
dal preposto
…la pantegana..........
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 664

Iscritto il: 07/07/2005, 16:26

Località: bari

Messaggio 23/05/2010, 19:16

Re: michael*santhers

Caro Michele ,tu t'illudi che la crisi migliori tutti i nostri guai:continuano a ingollare colesterolici,fanno i viaggi con le cambiali e i prestiti e via...more solito..e questo sostiene il mercato AAAAMen
ito nami

Sommo poeta

Messaggi: 664

Iscritto il: 07/07/2005, 16:26

Località: bari

Messaggio 23/05/2010, 19:17

Re: michael*santhers

Cancellazione
ito nami

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 24/05/2010, 0:52

Re: michael*santhers

CORNOVAGLIA 2

A rumori di passi s’alzò una quaglia
tra la sterpaglia di Cornovaglia

Oh! Sgraziato inopportuno animale
il tuo canto ascolto non vale
disse esacerbata la Contessa Camilla
imbottita di valeriana e camomilla

Cerco uccello canterino
birichino che da tempo conosco
raro usignolo di sottobosco
mai cagiona al core declino

Intervenne sardonico Carlo
non rammenti il mio merlo
te l’avevo entusiasta regalato
ma premura non hai osato
finì pasto del malefico gatto
e io dal dolore diventai matto

Replicò Camilla,era vecchio e stanco
mai fece scintilla e sempre sotto banco

Porco d’un cane,in questo reame
non ci son più stimoli e fame
l’avvertono anche gli animali
l’apatia sovverte nobili annali
nei dintorni non s'ode voce di passera
solo starnazzo d’oca accompagna la sera

In stanca e dimessa ribattuta la Contessa
senza fede non suona più organo a messa
non s'affaccia ai visi armonia di bel canto
ormai agli occhi solo miraggio d’incanto
----------------------------------
Da:Destini e Presagi
www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 25/05/2010, 0:56

Re: michael*santhers

ITALIA IN LINGERIE

Segretari
borotalco alle narici
perizoma in testa
reggiseni a sventolio di saluti
- Poliziotti
a far reggere pistole ai ladri
mentre li ammanettano per gite
- Giudici
a stabilire se
sagome finite intralci
a proiettili o viceversa
- Alla TV lezioni di dizioni
a distinguere cornee e corna,
manicomio e manico-mio
culinaria e culi-in aria
mutande e mutante
- Italia
cappi a cravatte
giarrettiera elmo di letargie ghiro
- Tassa,moglie di tasso
fracasso è Fra-Casso d’Assisi
- A sera il telegiornale
la Patria va sempre male
sporcata dall’ennesimo maiale
che sbaglia anagramma
da occhio-fino, finocchio
- Attenzione! a particolari
scopa e sega
in lavori diversi
ma in metafore a unico intento d’arrivo
solo una in compagnia
l’altra in solitudine estrema.
--------------------------------------
Da: Disincanti E Presagi
www.santhers.com

Sommo poeta

Messaggi: 1053

Iscritto il: 16/05/2010, 5:16

Messaggio 25/05/2010, 4:30

Re: michael*santhers

AMARCORD

Nacqui in un paese si montagna
a sud del sapere,a Nord dell'ignoranza
a est d'abbandoni,a ovest del destino
-Ove
-vecchi passano giornate a contare mosche
-oziosi cani fungono da strisce pedonali
-galline intentano telenovelas
-maiali unico affetto redditizio di contadini
-buoi con corna fasciate ad arte
a censura di simbolo d’adulterio,
-asini addobbati a distinzioni di prestigio
-pecore marchiate a rammendo di possesso
-macchine fiat a ricordare limiti meccanici
e scarpe vanno ai piedi non alle lamiere
-frequenze cardiache a inseguire sbadigli
-preti e politici a contendersi miracoli
-bimbi a gareggiare con secrezioni nasali
-peperoncini piccanti antidoti a letargie
-giradischi a testimoniare che con voci
si può fare altro e non solo sproloqui
-balli su aie a conciare ossa disarticolate
-fienili sognati letti a cinque stelle
per viaggi di nozze senza partenze
-libri considerati tomba inviolabile del sapere
-Matrimoni,contratti a guardia d’averi riuniti
-Stagioni,procedure celesti per colorare il lavoro
-Sofferenza e morte,premio di casa oltre le nuvole
----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Prossimo

Torna a VersiSparsi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Gruppo Amici della Poesia www.amicipoesia.altervista.org (cercaci anche su Facebook, Twitter, Google+, Youtube) Verità e Nonviolenza sono Antiche come le Montagne
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software. Hosted by MondoWeb. Viaggi